Seiteninhalt

Gimmeldingen

Muri antichi di case colorata, piccoli vicoli, ingressi di belle tenute vinicole coperti di tralci di vite, sono l’immagine del villaggio di Gimmeldingen conosciuto anche come il paese del benessere.

Il santuario di Mithras testimonia che già i Romani apprezzavano queste colline di vigneti.

Punto di partenza ideale perfettamente segnalate sono le passeggiate a piedi che portano nel parco naturale del Palatinato “Pfälzerwald”, nel “Benjental”, a Looganlage, nel Silbertal (valle d’argento) o a Deidesheim. Mentre altre piste portano a Weinbiet.

Un centro di Nordic Walking si trova nel “Gimmeldinger Tal”. Passeggiando nel “Fürstenweg” si ha la possibilità di conoscere meglio il territorio e i vitigni.  Il villaggio  è conosciuto per il famoso vigneto: “Gimmeldinger Meerspinne” e per la precoce fioritura dei mandorli che tra Febbraio/Marzo abbelliscono in una nuvola rosa la strada del vino e da oltre 60 anni da vita alla festa dei mandorli in fiore incoronanado la regina dei fiori di mandorli. Dal “König-Ludwig-Pavillon” (padiglione del re della Baviera Ludovico I) si ha un superbo panorama dei vigneti fino alla valle del Reno. Mentre un sasso d’ardesia porta la scritta che a Gimmeldingen vi è il giardino di Germania – il Palatinato fiorito! Ludovico I – 1856.

A Pentecoste gli abitanti di Gimmeldingen festeggiano il “Loblocher Weinzehnt” ; nella penultima settimana di agosto la festa del vino ed infine nel terzo weekend di ottobre: l’autunno. Durante queste feste si presentano le nuove annate dei famosi vini del villaggio.